La pena di morte: breve profilo storico La pena di morte, come specifica l’espressione stessa, è il diritto di uno Stato di … 10 ottobre, giornata europea contro la pena di morte. Il Consiglio d' Europa ha svolto un ruolo determinante nel processo che ha trasformato l' Europa in uno spazio libero dalla pena di morte sin dal 1997. Il 26 settembre 2007, il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa decise di indire una ''Giornata europea contro la pena di morte'', che da allora si tiene ogni anno il 10 ottobre. Oggi, 10 Ottobre, si celebra la Giornata mondiale contro la pena di morte, istituita dall’Onu. Semi.sotto.laneve - 10 ottobre 2010 GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE III - Tre voci di condannati nel braccio della morte, una di chi li difende e un'altra di un familiare della vittima di … Le anticipazioni per i 12 segni zodiacali, Sergio, disabile gravissimo e l'assistenza negata a Noto. Oggi, 10 ottobre, è la Giornata mondiale contro la pena di morte. Covid-19, Matteo Bassetti: "Ho fatto il vaccino e mi sento già più forte, è un atto d'amore", Dramma in Tirolo: papà strangola le figlie di 2 anni e 9 mesi e tenta il suicidio, Leon, il bimbo autistico che ha imparato a comunicare grazie all’amore di un cane, Oroscopo 2021, chi farà più soldi? riconoscendo l'importanza della "Giornata mondiale contro la pena di morte" che dal 2003 si celebra il 10 ottobre di ogni anno, e per rafforzare questa iniziativa delle organizzazioni non governative con un impegno delle istituzioni europee, l'Unione europea e il Consiglio d'Europa L̵ Dal 2003, ogni anno, il 10 ottobre, si celebra la Giornata mondiale contro la pena di morte. Dopo l'esecuzione di Troy Davis del 22 settembre scorso, si torna a parlare di pena di morte. Una pratica che ci sembra molto lontana, ma sono ancora 56 i Paesi al mondo in cui è una realtà. Una ricorrenza che dovrebbe essere quotidiana, ma purtroppo così non è. Ben venga, quindi, l’occasione per fare il punto della situazione e riflettere su una delle maggiori violazioni dei diritti umani. Tale giornata costituisce un contributo europeo alla Giornata mondiale contro la pena di morte che si celebra ogni anno lo stesso giorno. Tempo di lettura stimato: < 1 minuto. Buone notizie provengono dal mondo internazionale: nel maggio scorso la Cina ha affermato di aver sospeso per due anni la pena capitale, e lo Stato americano dell'Illinois ha abolito la pena di morte, segno di una rinnovata coscienza della vera e propria "inutilità" della pena di morte in quanto metodo deterrente e forse questo "ravvedimento" è anche frutto delle pressioni dell'opinione pubblica internazionale. Grazie agli innumerevoli appelli internazionali, e forse grazie alle pressioni dopo l'esecuzione di Troy Davis, proprio in questi giorni in America è stata sospesa la pena di Marcus Ray Johnson, un condannato a morte, sulla cui colpevolezza sussistevano dubbi. Buongiorno amici della domenica! Oggi è la giornata mondiale contro la pena di morte. 10 ottobre – Giornata contro la pena di morte. Oggi, 10 ottobre 2018, è la Giornata Mondiale contro la pena di morte. Nella giornata Mondiale contro la pena di morte, Amnesty ricorda l’impegno a favore dell’abolizione della pena capitale in Bielorussia. Viola il diritto universale alla vita e impedisce qualsiasi tipo di reinserimento del detenuto nella societÃ. La giornata è stata indetta nel 2007 dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. Il 10 ottobre si celebra la Giornata mondiale contro la pena di morte. Il 2011 è anche il cinquantenario della nascita di Amnesty International, tantissimi sono stati i passi in avanti, ma parte di quel senso di impotenza che portò alla nascita della ONG nel 28 maggio 1961 Amnesty International descritto in un articolo pubblicato sul "The Observer" circa un, nauseante senso di impotenza. In Italia si celebra il 25esimo anniversario dall’approvazione della Legge Gozzini per la prevalenza della funzione rieducativa della pena. Il 26 settembre 2007, il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa decise di indire una ''Giornata europea contro la pena di morte'', che da allora si tiene ogni anno il 10 ottobre. Il 10 ottobre è anche una data storica per l'Italia: con la legge n. 663 nel 1986 passò in Parlamento con un grande consenso la Legge Gozzini per la prevalenza della funzione rieducativa della pena. Denigrare questa dignità significa denigrare tutti gli esseri umani. 10 Ottobre, Giornata Mondiale Contro la Pena di Morte E’ cresciuta negli ultimi tempi la consapevolezza, nell’opinione pubblica, della necessità di abolire la pena di morte come mezzo idoneo a sanzionare più o meno gravi azioni criminali. La famiglia allo stremo: "Siamo soli". Mercoledì 10 ottobre è la Giornata Mondiale contro la pena di morte e in tale occasione numerosi volontari hanno messo in atto un’iniziativa di raccolta firme a sostegno della richiesta di moratoria internazionale delle esecuzioni capitali. Lunedì 10 ottobre si è celebrata la “Giornata mondiale contro la pena di morte”. La prossima risoluzione sulla moratoria universale della pena di morte sarà adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite alla fine dell’anno. 10 ottobre – Giornata Mondiale contro la Pena di Morte. Avere accesso ad un avvocato – Una questione di vita o di morte. Complessivamente i dati del 2018 mostrano che la pena di morte è stabilmente in declino e che in varie parti del mondo vengono prese iniziative per porre fine a questa punizione crudele e inumana. Dal 2003, ogni 10 ottobre, la Coalizione mondiale contro la pena di morte invita le Ong, le reti, gli attivisti e le organizzazioni abolizioniste in tutto il mondo a mobilitarsi contro questa pratica crudele e disumana.. La prima Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, si tenne nel 2003. Invita gli Stati membri del Consiglio d'Europa che non hanno ancora aderito ai protocolli n° 6 e 13 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo a procedervi senza indugio ed esorta nuovamente la Bielorussia ad abolire la pena di morte. Il 10 Ottobre è la Giornata mondiale contro la pena di morte e Amnesty International presenta il rapporto. di Pier Maria Mazzola 9 Ottobre 2018. Rosemary Thomas, ambasciatrice in Bielorussia, La vaccinazione potrebbe diventare obbligatoria in primavera, Oms: “Pandemia grave, ma potrebbe arrivare di peggio”, Perché l'arrivo del vaccino di AstraZeneca è una buona notizia per l'Italia, Quando toccherà ad anziani, insegnanti e giovani, Allergico ai crostacei, grave reazione al vaccino di Moderna, cinquantenario della nascita di Amnesty International, la Cina ha affermato di aver sospeso per due anni la pena capitale, Pakistan contro lo stupro: pena di morte e castrazione chimica per chi commette il reato, Antonino Speziale libero, ha scontato la pena per l'omicidio dell'ispettore Filippo Raciti, Concerto di Natale a Notre Dame: è il primo dopo l'incendio dell'anno scorso, Berlino, sparatoria nel centro della città: ferite almeno 4 persone, Morto Vincenzo Calandra Buonaura, presidente di Banca Carige, Rapina la Vigilia di Natale: muore un'anziana donna dopo un'aggressione in casa, Le regole per Natale, quali sono i negozi aperti oggi 25 dicembre, Maltempo, Piacenza ricoperta di neve: disagi al traffico e un pino crollato, Vaccino anticovid, rinviata per maltempo la consegna delle dosi Pfizer in Piemonte e Liguria, Rinviata per maltempo la consegna delle dosi in Piemonte e Liguria, Con vaccino 30mila morti in meno in Italia nel 2021, In Germania vaccinate già 21.500 persone, Prima vaccinata a Milano: “Sono in perfetta forma”, Speranza: “13 milioni vaccini a fine marzo”, Medici negazionisti e no vax: aperta inchiesta, In Germania 8 persone hanno ricevuto 5 dosi a testa di vaccino, Quanti sono i giovani morti di Covid in Italia, Scoperta ulteriore variante: le caratteristiche, Zona rossa o arancione: il calendario delle feste, Vaccino Pfizer sarà efficace anche su variante inglese, 'Non mi manca niente, ma mi sento solo" per Natale: 94enne chiama carabinieri per un brindisi. Oggi si celebra in tutto il mondo la XVII Giornata mondiale contro la pena di morte, per ricordare come questa pratica inumana continui a far parte dell’ordinamento di molti paesi. Il 26 settembre 2007, il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa decise di indire una ”Giornata europea contro la pena di morte”, che da allora si tiene ogni anno il 10 ottobre.Il Consiglio d’Europa ha infatti svolto un ruolo decisivo nel processo che ha trasformato l’ Europa in uno spazio libero dalla pena di morte sin dal 1997. Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri, e Marija Pejčinović Burić, Segretario generale del Consiglio d'Europa, hanno pubblicato una dichiarazione congiunta in occasione della Giornata europea e mondiale contro la pena di morte, che si celebra il 10 ottobre. Dal 2003, ogni 10 ottobre, la Coalizione mondiale contro la pena di morte invita le Ong, le reti, gli attivisti e le organizzazioni abolizioniste in tutto il mondo a mobilitarsi contro questa pratica crudele e disumana. Quest'anno sotto i riflettori, in particolare, le condanne che colpiscono persone affette da disabilità mentale e intellettiva. Ma se questi sentimenti di disgusto ovunque nel mondo potessero essere uniti in un’azione comune qualcosa di efficace potrebbe essere fatto. Marija Pejčinović Burić e Federica Mogherini ©Unione europea. Nell'ultimo rapporto Amnesty pubblicato a maggio, si dimostra come la pratica della pena di morte sia nel corso del tempo andata riducendosi; tuttavia, oggi si fa luce sull'ultimo paese europeo che ancora non ha abolito la pena di morte: la Bielorussia.Â, Ogni uomo ha una dignità umana che è preziosa per tutti. 9 Ottobre 2018. Sono oltre 330 le esecuzioni che Amnesty International ha contato e denunciato nel 2018. La situazione in Bielorussia è decisamente critica, grazie al segreto che avvolge le esecuzioni capitali. Semi.sotto.laneve - 10 ottobre 2010 - GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE II - Centro di documentazione "Semi sotto la neve" ha partecipato alle iniziative contro la pena di morte promosse dal Museo Internazionale di Ceramiche e da alcune associazioni di Faenza e d'intorni alla vigilia della giornata mondiale. In occasione del 10 ottobre, Giornata mondiale contro la pena di morte, chiediamo che i prigionieri condannati a morte siano trattati con umanità e dignità e detenuti in condizioni rispettose delle norme e degli standard internazionali sui diritti umani. Ad oggi in totale sono 142 i paesi che hanno abolito la pena di morte per legge o nella pratica, mentre il 2019 ha fatto registrare il più basso numero di esecuzioni a livello mondiale da 10 anni a questa parte: 657 esecuzioni contro le 690 dell’anno precedente; il numero di condanne è stato invece di 2.307 in 56 paesi (rispetto a 2.531 in 54 paesi nel 2018). Il Consiglio d' Europa ha svolto un ruolo determinante nel processo che ha trasformato l' Europa in uno spazio libero dalla pena di morte sin dal 1997. 9 ottobre 2020; 13:30; Giornata mondiale contro la pena di morte, 10 ottobre 2020: dichiarazione comune dell'alto rappresentante dell'Unione europea e del segretario generale del Consiglio d'Europa Questo documento è disponibile in lingue non UE: Arabic Persian è presente ancora oggi, e gli sforzi delle campagne internazionali contro la pena di morte e in favore dei "prigionieri dimenticati" sembrano più importanti che mai. Secondo Amnesty International, alla fine del 2017 sono 106 i Paesi che hanno abolito la pena di morte per legge per ogni reato, mentre sono 142 i Paesi che l’hanno abolita per legge o nella pratica. La prima Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, si tenne nel 2003. La Giornata mondiale contro la pena di morte si svolge ogni anno il 10 ottobre. La diciassettesima Giornata mondiale contro la pena di morte che si celebra ogni 10 ottobre, ha il suo focus quest'anno sui diritti dei bambini i cui genitori sono stati […] Il Coordinamento Nazionale Docenti della Disciplina dei Diritti Umani, in occasione del 10 ottobre, intende ricordare due giornate internazionali fondamentali: quella contro la pena di morte e quella sulla salute mentale (World Mental Health Day). Il 10 ottobre si celebra la Giornata Mondiale Contro la Pena di Morte. Tutti gli Stati membri dell’Unione Europea e del Consiglio d’Europa hanno abolito ogni tipo di sentenza capitale, nel nostro continente solo la Bielorussia ancora ne consente l’applicazione. Dopo l'esecuzione di Troy Davis del 22 settembre scorso, si torna a parlare di pena di morte. Il 10 ottobre ricorre la Giornata Mondiale contro la Pena di Morte. Dal 2010 ad oggi la situazione è notevolmente migliorata, come dimostrato dai monitoraggi costanti dell'Organizzazione non governativa Amnesty International. Lo stesso discorso non vale per paesi come Iran, Arabia Saudita, alcuni stati USA e Yemen, che restano tra i paesi che ancora ricorrono alle esecuzioni capitali (Amnesty ricorda anche che spesso in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Iran ci sono state delle condanne a morte per reati commessi dai detenuti con un'età inferiore a 18 anni). Non in tutti i paesi del mondo, però: ancora oggi, sono 56 i paesi nei quali è legittima (anche se quelli dove realmente vengono eseguite condanne a morte sono meno). La Giornata Mondiale Contro la Pena di Morte – World Day Against the Death Penalty – arriva al suo diciassettesimo anno, grazie alla Coalizione Mondiale Contro la Pena di Morte. Ove non espressamente indicato, tutti i diritti di sfruttamento ed utilizzazione economica del materiale fotografico presente sul sito Secondo Amnesty i prigionieri "vengono informati solo pochi minuti prima dell'esecuzione, che avviene con un colpo di proiettile alla nuca… Le famiglie sanno dell’esecuzione solo dopo settimane o persino mesi dopo; non ricevono i corpi dei loro cari messi a morte e non vengono informate sul luogo in cui sono stati sepolti". Lanciata nel 2003 per iniziativa della Coalizione mondiale contro la pena di morte (Wcadp). La dichiarazione ribadisce la ferma opposizione da parte di entrambe le organizzazioni alla pena di morte in ogni momento e circostanza. Visto la particolarità dell’argomento e l’antichità del concetto, ho deciso di fare una breve disamina su di esso. Il 10 ottobre 2017 ricorre la 15° Giornata europea e mondiale contro la pena di morte. Per inviarci segnalazioni, foto e video puoi contattarci su: Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011. Grazie ad esso, si è ottenuta nel 1997 una svolta nel processo che ha reso l’Europa uno spazio libero dalla pena di morte. Fanpage.it sono da intendersi di proprietà dei fornitori, LaPresse e Getty Images. La Giornata mondiale contro la pena di morte, che si celebra come ogni anno il 10 ottobre, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sull’uso della pena di morte nei reati legati al terrorismo.Per quanto il terrorismo sia da condannare, la Coalizione porta all’attenzione dell’opinione pubblica quanto questo non possa essere una giustificazione per introdurre o reintrodurre la pena capitale. In occasione della Giornata mondiale contro la pena di morte, che si celebra il 10 ottobre, vale la pena ricordare che Stati Uniti e Giappone sono gli unici Paesi del G7 a contemplare ancora nel loro sistema, e a mettere in pratica, la pena di morte. Covid, se un lavoratore si rifiuta di vaccinarsi può essere licenziato? La ricorrenza di cui vi parliamo oggi sarà martedì 10 ottobre.Il 10 ottobre 2017 si celebra la Giornata mondiale contro la pen Alla fine dello scorso anno si stimavano quasi 18.000 persone nel braccio della morte e solo in Iran (ma i dati non sono ovviamente confermati) ci sarebbero state 460 esecuzioni da gennaio 2011 ad oggi. Nel 1986 solo i deputati MSI votarono contro la legge che dà attuazione all'articolo 27 della Costituzione italiana, secondo il quale "le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato. Non è ammessa la pena di morte".Â, Non c’è pace senza giustizia, non c’è giustizia senza perdono, La pena di morte oggi divide l'opinione pubblica, ma esistono indubbiamente tantissimi motivi, sostenuti anche da Amnesty International, per i quali la pratica della pena capitale dovrebbe del tutto essere eliminata: non esiste nessuna correlazione certa tra l'applicazione della pena di morte e la riduzione dei reati per i quali è prevista, insomma la funzione deterrente non è assolutamente provata. 10 ottobre - Giornata europea contro la pena di morte, Infografica: l'Europa contro la pena di morte, Direzione Diritti Umani e Stato di Diritto, Coalizione mondiale contro la pena di morte, Delegazione dell'Unione europea in Bielorussia, Convenzione europea dei diritti dell'uomo, Comitato consultivo per la supervisione e la valutazione, Clausola di non responsabilità - © Consiglio d'Europa 2020 - © Copyright Foto.