Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la navigazione. Chi piange frega a chi ride. Non basta essere ricchi per essere signori, sono i modi gentili e la buona educazione a distinguere un signore. Quali sono i proverbi e gli aforismi più belli su Napoli? (Dalla serie Tv Gomorra), A guerra nun ‘a vince chi è chiù forte, ‘a vince chi è chiù brav’ a aspetta’. I proverbi napoletani rappresentano in qualche modo quella che è la storia di Napoli e della Campania, con tutti i suoi pregi e le sue contraddizioni. Nun te fà ‘ncantà a stu monno, so tutt brav’a recità. See More Visualizza altre idee su buone vibrazioni, routine di allenamento, citazioni. A ‘o core nun se cumanna. Uno dei proverbi più ottimisti: a volte una qualsiasi cosa che sembra iniziata male o sbagliata, invece si rivela essere il modo migliore o giusto, o ha solo bisogno di un piccolo cambiamento per diventarlo. La lira (il vecchio conio, inteso metaforicamente come soldi) fa il ricco, ma la creanza (la buona educazione) fa il signore. Feisbuk Napulitan, la comicità Napoletana racchiusa in una pagina =) (Dalla serie Tv Gomorra), Napule è mille culure O peggio difetto ‘e chi se crere furbo è ppenzà ca tutte ll’ate so’ scieme. A mare calmo ogni strunz è marinaio!!! Sott’ ‘e coperte nun se canosceno miserie. La parola migliore è quella che non si dice. È folle rischiare, ma lo è altrettanto non prendere mai rischi. (Jacques Attali) (Totò). Questi cookie verranno memorizzati nel tuo browser solo con il tuo consenso. Feisbuk Napulitan. La vita è un sorriso, chi non ride muore ucciso. Chi troppo risparmia, viene la gatta e se lo mangia. Il pesce puzza dalla testa. 3:30. (John Blake) Sottolinea quando il silenzio a volte, sia necessario e di gran lunga migliore di discorsi avventati. ‘O cummanna’ è meglio d’ ‘o fottere. Ove non espressamente indicato, tutti i diritti di sfruttamento ed utilizzazione economica del materiale fotografico presente sul sito Chi bella vuole apparire un po’ deve soffrire. Vide Napole, e po muore. L’avaro non mangia per non cacare. Log In. Non dobbiamo voltare pagina. La donna per l’uomo impazzisce, l’uomo per la donna rimbecillisce. Proverbi napoletani sulla fortuna, la sorte e il destino, Le frasi e battute più belle di Massimo Troisi, Le frasi e citazioni più celebri di Eduardo De Filippo, Chi trova un amico trova un tesoro – Frasi e proverbi divertenti, Le 100 frasi più belle sull’amicizia e gli amici, Frasi, aforismi e battute divertenti sull’albero di Natale, Le poesie e frasi d’amore più belle della letteratura italiana. È un modo per dire che siamo sempre tutti pronti a emettere sentenze e giudicare gli altri. Feisbuk Napulitan, la comicità Napoletana racchiusa in una pagina =) Secondo la Commissione, tale motivo è del pari inoperante, in quanto, per ritenere la ricorrente congiuntamente e solidamente responsabile dell’infrazione commessa dalla Sachsa, esso non si è fondata unicamente sulla presunzione di esercizio di un’influenza determinante connessa alla detenzione del 100% del capitale di quest’ultima. È un modo per dire che non importa quello che sai fare, l’importante è agire perché si diventa inutili solo quando non si fa niente. La vita è dura e nessuno ti aiuta, o meglio c’è chi ti aiuta ma una volta sola, per poterti dire: “ti ho aiutato”. Chi ha avuto, ha avuto, e chi ha rat, ha rat. Un detto popolare per dire che quando qualcosa non va, in uno stato, in una’zienda ma anche in famiglia, la colpa è sempre di coloro che prendono le decisioni. Chi non sa piangere non sa neanche ridere. 47,366 people like this. Ccà nisciuno è fesso. La vita è come la scala del pollaio: è breve e piena di merda. Visualizza altre idee su Saggezza, Citazioni, Parole. La faccia tosta visse, il timido morì. La speranza è il pane dei poveri. I soldi fanno tornare la vista ai ciechi. A chi parla alle spalle, risponde il sedere. 16 In primo luogo, il Tribunale ha esaminato, ai punti da 21 a 57 della sentenza impugnata, il primo motivo, vertente sulla violazione della presunzione generale di riservatezza che sarebbe applicabile alle relazioni controverse e che si baserebbe sull’eccezione relativa alla … I cookie necessari sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Disse il porco all’asino: teniamoci puliti! Espressione con la quale si vuole alludere alla bellezza di Napoli, dopo di che non c’è altro di più bello da vedere. Si ‘a guerra se perde l’ha perduta ‘o popolo; e si se vence, l’hanno vinciuta ‘e prufessure. Questo sito utilizza i cookies per garantirti un'esperienza di navigazione personalizzata. Il significato di questo proverbio è molto esplicito: quando le cose sono facili, siamo tutti bravi, ma le reali capacità si vedono nei momenti difficili. Un anacoluto che significa che chi assume un atteggiamento dimesso, verrà sopraffatto dal più forte. Meno male che nella vita ci vuole culo perché se ci volevano le tette stavo inguaiata. Chi non sta a sentire madre e padre va a morire dove non sa. Offesa o stile di vita? ** I proverbi napoletani più belli e famosi. Vuless putess e facess er’n tre fess. A chi parla areto, ‘o culo ‘o risponne. Mo me schiattà n’gopp o’ divano è chi se vist se vist”. (Eduardo De Filippo). Ovvero la ruota gira. 231K likes. Si usa per sottolineare quando la fatica sprecata lasci apprezzare di più i risultati raggiunti o nel senso letterale dell'espressione, gli oggetti posseduti. Chi vince primma, perde doppo. Uomo sposato, uomo inguaiato. È un modo per dire che per soldi molti sono disposti a tutto, miracoli compresi. Se sei felice tientilo per te. Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla modestia. A volte si pone rimedio a una situazione quando è troppo tardi e il guaio è già stato fatto. E’ già simm assaij. Visualizza altre idee su citazioni, parole, proverbi. 25-gen-2018 - Esplora la bacheca "Buone vibrazioni" di Alessia Novelli su Pinterest. Infatuato, per metà dalla presunzione, per metà dall’amore della mia arte, io ottengo l’impossibile lavorando come nessun altro ha mai lavorato. È arrivata d’improvviso la povertà, ma resta ancora la possibilità di rifarsi una vita. Ma po’ ce stai tu Chi trova un amico trova un tesoro – Frasi e proverbi... Frasi d’Amore corte: le 200 più belle e romantiche. E figlie so’ ppiezz”e còre. Forgot account? Meglio un asino vivo che un dottore morto. (Dalla serie Tv Gomorra), Mo ce ripigliamm’ tutt’ chell che è ‘o nuost’. Questo proverbio molto pittoresco sta a indicare che chi parla male degli altri alle loro spalle, avrà solo cattive risposte. A questo mondo, se levi i cornuti e i delinquenti, non ci resta più nessuno. Troppa confidenza porta alla maleducazione. Un nonsense linguistico che costituisce un'imprecazione a vuoto, usata per sostituire una blasfema o triviale. Google has many special features to help you find exactly what you're looking for. È un proverbio che esprime bene la condizione del’iroso, che prima scoppia e dopo si affloscia facendo del male anche a se stesso. Dopo l’estrazione dei numeri, ogni stupido è professore. A lavare il capo all’asino si perde tempo, acqua e sapone. Hai anche la possibilità di disattivare questi cookie. Fatti coraggio e non disperarti perché la vita è solo un passaggio. Page Transparency See More. C’è anche la versione “E’ megl’ n’apertura r’cosc’, ca n’apertur’ r’ casc’” (È meglio un’apertura di cosce che un’apertura di cassa) che ha un significato ben diverso: in questo caso la cassa è la dote della sposa. Incredibile a Ponticelli: su via Argine, due persone girano (peraltro senza neanche il casco) su un motorino con il volto di Gesù Cristo al posto della targa. Che dove non arriva l’invidia, arriva la sfortuna. (Pino Daniele). Facebook is showing information to help you better understand the purpose of a Page. Questi detti popolari sono delle vere e proprie pillole di saggezze che si sono tramandate di generazione in generazione e che, in molti casi, non hanno perso il loro valore nonostante i tanti anni passati. Non sputare in cielo perchè in faccia ti torna, ovvero nella vita non si deve “sputare” sulle cose buone perché se ne avrebbe danno. So’ proprij strunz. 4-mag-2020 - Esplora la bacheca "Citazioni napoletane" di Mariateresa su Pinterest. In questa vita siamo solo di passaggio. 12-giu-2019 - Esplora la bacheca "DETTI NAPOLETANI" di giovanni pezone su Pinterest. Pazzo chi gioca e pazzo chi non gioca. Anello, inteso come bene di valore, che si ottiene in regalo, quindi senza sforzo, non si apprezza, si tiene in poco conto proprio perché ottenuto facilmente. Qui te li proponiamo in dialetto con la traduzione. Un modo per dire molto sottile che non si devono fare promesse impossibili o raccontare bugie perché, come oggetti di poco valore, non vengono considerate attendibili. Ma che me ne fooot…. Deve passare la notte. Proverbi con significati profondi, proverbi stranieri, proverbi locali, in un proverbio troviamo la saggezza popolare, massime che in poche righe dicono tutto Questo proverbio mette in guardia dall’accompagnarsi con gli stupidi, perché possono danneggiare anche persone intelligenti. Il risparmio non è mai guadagno. Il senso, quindi, è che è meglio avere risultati con facilità usando il sesso, che lavorare per guadagnarseli. Pochi sanno che la pastiera, tipico dolce partenopeo pasquale, ha origini che risalgono all'era pagana e alla leggenda della Sirena Partenope. Chiunque, per quanto poco attraente, è bello agli occhi della propria madre. 1 talking about this. L’ira è come un cartoccio, chi la prova scoppia in corpo. Lega l’asino dove vuole il padrone. A volte parlo tra me e me… Più che un proverbio un scioglilingua dal suono non proprio eufonico. Pagare e morire, il più tardi possibile. I figli sono pezzi del proprio cuore. or. Fatte curaggio ca ‘a vita è nu passaggio. Sono caduti gli anelli ma sono rimaste le dita. Questo proverbio ci ricorda che la fretta non è mai una buona consigliera. Il padrone è diventato pazzo. Spesso non aveva il tempo e i soldi di curare le proprie calzature, così le uniche calzature trascurate erano proprio le sue. E strunze saglieno sempe a galla. Rappresentano la saggezza popolare espressa in una lingua dai suoni dolcissimi e dal sapore antico. Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. So’ cadute l’anielle, ma so’ restate ‘e ddéte! Disse il verme alla noce: dammi tempo che ti perforo. Prendete questa massima come guida nella vostra vita: “vita modesta e pensieri nobili”. Un proverbio per dire che spesso uno lavora e un altro si lamenta della fatica. Le chiacchiere se le porta il vento; i maccheroni riempiono la pancia. Ma il chitemmuort è tutta nata cos. Tutto ‘o lassato è perduto. La mia mente dice: “Vai in palestra!” Community See All. Quindi se bisogna scegliere un esempio negativo il prete è sempre il soggetto preferito. Storta va, diritta viene. Quanno Pullecenella va ‘n carrozza, tutti ‘o vedeno. Ecco quindi una selezione dei proverbi napoletani più belli che ci mostreranno gli aspetti più divertenti, ma anche più profondi, di questa stupenda città. Il denaro fa venire la vista ai ciechi! Quatto li cose a ‘o munno ca fanno cunzula’: ‘a femmena, l’argiamma, lo suonno e lo magna’. La vita è un affacciarsi alla finestra. 50+ videos Play all Mix - Detti Napoletani YouTube; I Migliori Detti Romaneschi - Parte 1 - Duration: 3:30. noidiroma.com 10,791 views. ‘O pesce gruosso se magna ‘o piccerillo. Meglio metterci il giusto e fare le cose bene. Al cuor non si comanda. T’e’ luvato ‘a vocca a ‘o cane e t’ ‘e miso mmocca ‘o lupo. La saggezza popolare ci dice di non fidarci delle persone che stanno zitte e non dicono apertamente la loro, ma poi tramano nell’ombra per danneggiarci facendo uscire il loro marcio interiore. Primm’ e cunfett’ e poi e difett’. Chi nasce pessimista, muore sconsolato. ‍‍‍ Ovvero, è meglio non fare prestiti. Secondo altri, invece, la sua nascita risalirebbe al sedicesimo secolo, grazie ad una ricetta messa a punto da una suora nel convento benedettino di San Gregorio Armeno. Iniziamo con una carrellata dei detti popolari e proverbi italiani più famosi, questi vanno dai proverbi più comuni, quelli che si sentono declamare, da giovani e meno giovani, ogni giorno a quelli quasi sconosciuti ma che non hanno nulla da invidiare ai primi.. Search the world's information, including webpages, images, videos and more. Chi nasce ciuccio, ciuccio se ne more. In tempo di bufera ogni pertugio è porto. Ponticelli, il volto di Gesù al posto della targa del motorino. Proverbio napoletano che ci ricorda la necessità di adeguarci alla volontà altrui, specie se si tratta di un nostro superiore, sul lavoro ma anche in famiglia coi genitori. Ecco la sua vera storia. Num m’o scordo cchiù. È un bel proverbio che invita tutti a prendere in maniera positiva la vita, perché in caso contrario, non possiamo aspettarci di essere felici. (Massimo Troisi). E già siamo troppi. ‘O munno è munno: chi saglie e chi va a funno! Nei tanti proverbi napoletani sono presenti tutte le sfumature che contraddistinguono il modo di pensare e di vivere la vita dei partenopei. ‘A vita è tosta e nisciuno ti aiuta, o meglio ce sta chi t’aiuta ma una vota sola, pe’ puté di’: “t’aggio aiutato”. Tutto può accadere in poco tempo. Dopo che sono successe le cose, chiunque dice la sua opinione. Chi tene belli denare sempe conta; chi tene bella mugliera sempe canta. Chi nasce asino, asino rimane. Quando Pulcinella va in carrozza, tutti lo guardano, ovvero quando un povero fa qualcosa di diverso è adocchiato da tutti. Viene detto spesso ai bambini con troppe pretese. Proverbio che si usa per dire che a far festa o a dormire siamo tutti molto bravi. A letto stretto addormentati in mezzo. (Totò). Sono i proverbi e modi dire della cultura napoletana. Disse il latterino allo squalo: “”pure io sono pesce”. L’avaro nun magna pe’ ’nu cacà. Nessuno è nato istruito. Il pesce grande mangia il piccolo. ‘A légge è fatta p”e fesse. Tra i temi correlati si veda I proverbi napoletani più belli e famosi, Proverbi napoletani sulla fortuna, la sorte e il destino, Le frasi e battute più belle di Totò, Le frasi e battute più belle di Massimo Troisi e Le frasi e citazioni più celebri di Eduardo De Filippo. Nun sputà n’ciel ca n’facc te torna. Proverbi italiani. Public Figure. Senza ‘e fesse ‘e diritte nun camparriano. Chi bella vo’ paré’, pene e guaie adda’ paté’. Di questi cookie, i cookie classificati come necessari vengono memorizzati nel browser in quanto sono essenziali per il corretto funzionamento delle funzionalità di base del sito web. È un modo per dire che con tempo e costanza si raggiungono anche risultati che sembrano impossibili o molto difficili. Quando il pidocchio sale in gloria, perde la ragione e la memoria. E chest’ nisciuno lo sap’ fa meglio di noi femmine! Chi nun sape chiagnere nun sape manche rirere. ‘O fesso parla sempre. Quann duij vonn, cient nun ponn… Quando si è sotto le coperte con una donna si dimentica ogni povertà. Proverbio che ci dice che la solidarietà è sempre possibile, per quanto si sia nelle ristrettezze si può aiutare il prossimo. Qui nessuno è stupido. La donna bella se è messa in tentazione e resta onesta… non è stata tentata bene! Ti sei levato dalla bocca del cane e ti sei messo nella bocca del lupo. Deve passare questo brutto periodo. See more of Detti Antichi Napoletani on Facebook. La presunzione di certe persone è enorme ! Napoletana Doc. ‘A vita è comme ‘a scala do vallenaro: è corta e chiena ‘e merda. Non sputare in cielo perchè in faccia ti torna. ... Credono di valere tantissimo ed invece valgono meno di due soldi ! Con la bocca chiusa non entrano le mosche. È un modo di dire che viene dai ragazzi di strada quando giocavano con le trottole. I soldi fanno il ricco, ma è l’educazione a fare il signore. Il vaffanculo è bello. ‘A femmena pe’ l’ommo addiventa pazza, l’ommo p’ ‘a femmena addiventa fesso. Si ‘o prestito fosse buono se mprestarria ‘a mugliera. La vita è breve, una fugace visione che presto svanisce. A’ vita è n’apertura e cosce e ‘na chiusura e cascia. Oggi viene usato per indicare delle cose che non funzionano per una serie di fattori inestricabili. L'amico è come l'ombrello, non è mai a portata di mano quando piove. Chi chiagne fotte a chi ride. o povero po’ addiventa’ ricco; Che quando ridi e m’abbracci Questa categoria include solo i cookie che garantiscono funzionalità di base e di sicurezza. In italiano "nel", cuoppo, ovvero il cartoccio conico usato dai venditori ambulanti per incartare il polpo, "poco pepe capa", ossia "entra". Comandare è meglio che fottere. Abbiamo raccolto moltissimi proverbi e detti napoletani. Disse il prete: "Fa quel che dico, ma non ciò che faccio". Si riferisce al fatto che chi piange sempre suscita pietà negli altri e ne riceve aiuto, mentre una stessa persona che affronta i guai col sorriso non chiede nulla agli altri, anche se alle volte si trova in una posizione peggiore di chi non fa altro che lamentarsi. Chi troppo lo sparagna, vien la gatta e se lo magna. Mentre discutiamo ci capita frequentemente di tirare fuori un proverbio per sottolineare un’idea o un concetto che stiamo cercando di esprimere, senza quasi accorgercene. Nella vita c’è bisogno di faccia tosta, ovvero di essere sfacciati, altrimenti si muore di fame e si soccombe. Ti sei tolto da un guaio e ti sei cacciato in un altro peggiore. A gent parla assai.. senza sape’ nu cazz. Frasi, citazioni e aforismi sulla pizza. Quante volte per risparmiare abbiamo comprato qualcosa che è durato pochissimo così da costringerci a tornare in negozio. La vita è un’apertura di cosce e una chiusura di cassa. Deve passare la notte. Non vi date troppe arie che il ventilatore già lo tengo acceso. ‘A mmerda sott’acqua nun se vede. Visualizza altre idee su detti, citazioni, proverbi. Il calzolaio porta le scarpe peggiori. Il peggior difetto è chi si crede furbo e pensa che tutti gli altri sono scemi. Detti e Proverbi Latini: i 100 più belli e famosi (con traduzione) Proverbi Napoletani: i 100 più belli e divertenti (con traduzione) Proverbi Siciliani: i 100 più famosi e divertenti (con traduzione) Proverbi sulla Neve: i 35 più belli (con immagini) Frasi Dolci: le 125 più belle per Lui e per Lei (con immagini) Un modo di dire reso famoso  (e accessibile anche a chi non parla il dialetto napoletano) dalla canzone dell'allora giovanissimo Pino Daniele, dal titolo "‘O scarrafone". Vuij l’at vist poi? Il proverbio si riferisce a Gioacchino Murat ucciso a Pizzocalabro in attuazione di una legge da lui stesso imposta. – Si, po’ te faccij sapé A vita è nu surris, chi nu rir mor accis. ‘E voglia ‘e mettere rum, chi nasce strunz’ nun po’ addiventà babbà. Qualsiasi cookie che potrebbe non essere particolarmente necessario per il funzionamento del sito web e viene utilizzato specificamente per raccogliere dati personali dell'utente tramite analisi, pubblicità e altri contenuti incorporati sono definiti come cookie non necessari. Alcuni resi immortali dal cinema, come quelli che hanno scandito le sceneggiature dei film di Totò, altri familiari per i Napoletani come l'odore del caffè, pronunciati da generazioni di nonni e arrivati quasi intatti fino a noi, tanto da risultare ancora attualissimi: ecco quali sono i 50 proverbi napoletani più belli. 232K likes. La gente parla assai… senza sapere niente. Ecco cosa significa in dialetto partenopeo questo termine, ormai sempre più diffuso anche fuori città. Secondo questo detto, il prete predica dal pulpito e pontifica auspicando un comportamento congeniale a quello di un buon cristiano. Stai tranquillo, l’invidia prima o poi si paga. Create New Account. A ppava’ e a mmuri’, quanno cchiù tarde è pussìbbele. Un proverbio che invita alla prudenza, ripetuto spesso dagli anziani ai giovani per frenare la loro impulsività. Proverbio che esprime bene il classico predica bene e razzola male, perché spesso siamo bravi a fare discorsi e a dare consigli, ma quando si tratta di metterli in pratica…. Nei detti popolari napoletani il clero non ha mai una grande considerazione. Se il prestito fosse sicuro, si presterebbe la moglie. Ammà cagnà propr o libr. To connect with Napoletana Doc, join Facebook today. Non sputare in cielo perché in faccia ti torna, ovvero nella vita non si deve “sputare” sulle cose buone perché se ne avrebbe danno. Pazzo chi joca e pazzo chi nun ghioca. L’intelligente parla poco. Quando il mare è calmo, ogni stupido è marinaio. (Pino Daniele). Le malettie vengono a cavallo e vanno via a piedi. Nun ve fermat’ a romper’ o’ cazz’. (Alexandre Dumas figlio) Il mondo tollera la presunzione da quelli che hanno avuto successo, ma non da nessun altro. Mannaggia il topolino e lo straccio bagnato. L’invidia te magna vivo e te lassa morto. Proverbi napoletani - 9 - Cierti perzone s'avesseno accattà pe chello ca valeno e s'avesseno 'a vennere pe chello ca se credono 'e valè ! L’attenzione è la carezza più bella. La gatta per andare di fretta fece i figli cechi. Fanpage.it sono da intendersi di proprietà dei fornitori, LaPresse e Getty Images. Bisogna dispiacersi fino a un certo punto. Nella raccolta sono presenti aforismi, detti, proverbi e frasi napoletane e in napoletano (anche di autori celebri come Totò, Troisi, De Filippo, Pino Daniele) sull’amore e sulla vita con diverse frasi divertenti e spiritose. I soldi fanno il ricco, ma è l’educazione a fare il signore. Fu Totò a usare questa espressione, simulando un divertente incepparsi della lingua, nel film "Chi si ferma è perduto". Napule è a voce d’ ‘e criature. A volte parlo tra me e me… La vita è un’apertura di cosce e una chiusura di cassa. In tempi difficili anche il più piccolo appiglio è una salvezza. 21-mag-2019 - Esplora la bacheca "Saggezza" di Pucciola su Pinterest. Quando il tuo diavolo andava a scuola il mio era già maestro, ovvero non pensare di fregarmi. Ogni bella scarpa col tempo diventa scarpone, ovvero anche le donne più belle diventano brutte e sgraziate. Utilizziamo anche cookie di terze parti che ci aiutano ad analizzare e comprendere come si utilizza questo sito web. Ma quelli che dicono Più la testa è vuota, più la lingua è lunga. Ci sono uomini, ometti, omoni e nullità. Ommo ‘nzurato, ommo ‘nguajato. Inizia con un rapporto sessuale e termina con una bara. Ògne scarrafóne è bbèllo ‘a màmma sóia. Prima le nozze e poi i difetti. Puoi anche cercarli per lettera. questa pagina nn traduce solo i detti ma anke i modi di dire...se volete potete fare anke le vostre rikieste ;) Proverbio che risente della cultura dell' epoca verso le donne, ma che ancora oggi ci ricorda che anche il più onesto, se messo in tentazione, sia spirituale che carnale, può cedere se ben lusingato. Al piccolo Bradley restano pochi giorni o mesi di vita... QUESTO VIDEO MI HA FATTO PIANGERE, CONDIVIDI SUBITO SE HAI UN CUORE ♥ Ogni occasione lasciata è persa. Chiacchiere e tabacchiere di legno il Banco di Napoli non ne impegna. Chi ha avuto, ha avuto, e chi ha dato, ha dato. A speranza è ‘u ppane d’ ‘i puverielle. Gli stronzi vengono sempre a galla. Not Now. A chi parla alle spalle, il sedere gli risponde. È un proverbio per dire che una persona capace vale più di cento incompetenti. Acqua che non cammina, fa pantano e puzza. Chi si fa pecora, il lupo se la mangia. Quann’ jesce ‘a strazziona, ogne fesso è professore. Nun sputà n’ciel ca n’facc te torna. Questo proverbio napoletano ci ricorda proprio che a volte è meglio non risparmiare per guadagnare. Il video diffuso da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. Per inviarci segnalazioni, foto e video puoi contattarci su: Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011. Carte e donne fanno quello che vogliono. Friggi il pesce e guarda la gatta. In archivio 398 frasi, aforismi, citazioni sulla presunzione Presunzione Chi pecca di questa caratteristica parlerebbe per ore di come è bravo a suonare il clarinetto, di come sono buone le torte che è in grado di fare o della sua sorprendente capacità di muovere le orecchie. È un proverbio che ci ricorda che, a volte, quando si ci sente troppo liberi con un’altra persona, si può finire con l’essere maleducati. Se c’è un piatto universale, quello non è l’hamburger bensì la pizza, perché si limita a una base comune – l’impasto – sul quale ciascuno può disporre, organizzare ed esprimere la sua differenza. Quanno ‘o diavulo tuoio jeva a’ scola, ‘o mio era maestro. Ca aro nun arriv l’invidia, arriv a sfurtun.. (Aforismi napoletani). Statte tranquill l’invidia prima o poi si paga. Detto popolare per dire che quando una persona viene a facili ricchezze, dimentica com’era la povertà e prende a ostentare il proprio benessere in comportamenti frivoli. Tutt quant tenimm nu cor, ma poc e nuij o sapimm usà. A lira fa ‘o ricco, a crianza fa o’ signore. Definire 'vrenzola' una donna a Napoli può costare caro. Non vi date troppe arie o ventilator già o’ teng appicciat Il latterino è un pescetto minuscolo, ancora di più se paragonato allo squalo. Napule è mille paure Chi piange frega a chi ride. Tutti quanti abbiamo un cuore ma pochi di noi lo sanno usare. Allo stesso modo il verme impiega tempo a rompere il guscio della noce, ma poi ne gusta il frutto. È un modo per dire che a volte è meglio tacere che parlare a sproposito. Ogni scarafaggio è bello per la propria madre. A lavà a cap ‘o ciucc s’ perd o tiemp, l’ acqua e o sapon. Quattro le cose al mondo che consolano: la donna, il denaro, il sonno ed il mangiare. “Se hai bisogno ci sono” Si sy felice, tienatell pe te. L’ignorante parla a vanvera. È una versione napoletana del latino “verba volant, scripta manent”, che sta a significare l’inconsistenza delle parole. Questo proverbio si riferisce al ciclo vitale, che inizia con un rapporto sessuale e termina con la bara. Qui il calzolaio non è colui che aggiusta le scarpe, ma l’artigiano di una volta che le faceva a mano. Disse Pulcinella: Un maccherone vale più di cento vermicelli. Da qui a domani nascono cento papi. Questo proverbio si riferisce all’importanza di ascoltare i consigli dei genitori per evitare finali poco lieti. Nce stanno uommene, uommenicchie, uommenone e quaquaraquà. Chi è sazio non può riempirsi di più. L’attenzion è a carezza cchiu’ bell. È meglio a tene’ ‘a mala spina ca nu malo vicino.” – È meglio avere una spina nel fianco che un cattivo vicino.